4 / 12 OTTOBRE 2019 - VICENZA

HARLEY DAVIDSON LANCIA LIVEWIRE: IL PRIMO MODELLO ELETTRICO DELLA CASA

La mobilità elettrica è un fenomeno dilagante che, ormai, ha influenzato la maggior parte delle case motori del mondo.
Ultima tra queste è Harley Davidson, che con il nuovo modello LiveWire strizza l’occhio sia agli appassionati del marchio, che ai nuovi green movers, promettendo non solo stile ma soprattutto altissime prestazioni.

Il primo modello elettrico della casa potrà offrire un’autonomia di 235km, accelerazione da 0 a 100km/h in circa 3,3 secondi e una batteria da 15kw/h, per una potenza di 78Kw (all’incirca 105 cv) ed una velocità massima di circa 177 km/h.
Sarà inoltre possibile selezionare tra la possibilità di ricarica rapida da torretta, ottenendo l’80% in 40 minuti ed il 100% in un’ora, oppure ricaricare il tutto comodamente dalla presa di casa in circa 10 ore.

Tra gli accessori spicca in assoluto la tecnologia Harley Davidson Connect, che consentirà al motociclista di potersi connettere al mezzo tramite app da smartphone, per poter così monitorare il piano di viaggio, l’autonomia, le attività di diagnostica e ricaricare il proprio device.
Se poi volgiamo parlare di personalizzazione delle prestazioni, sarà possibile impostare 4 diverse modalità di guida, ovvero Sport, Road, Range e Rain.

Restate connessi per scoprire le prossime NEWS sul mondo della mobilità sostenibile e sul Festival CI.TE.MO.S. che avrà luogo a Vicenza tra il 4 ed il 12 ottobre.
E non dimenticate di seguirci su Instagram per rimanere sempre aggiornati sul mondo dell’elettrico.

TESLA RAGGIUNGE UN’ALTRA VETTA NELLA SICUREZZA ALLA GUIDA

L’Euro NCAP (European New Car Assessment Programme) ha pubblicato i risultati dei test di sicurezza per alcuni nuovi veicoli, tra i quali compare anche Tesla Model 3, che secondo l’organizzazione rappresenterebbe ad ora un nuovo standard di riferimento nel settore.

Ha commentato Matthew Avery, Direttore della Ricerca alla Thatcham Research, a proposito della Model 3: “ Il sistema anticollisione, con il sistema di frenata autonoma di emergenza e l’avviso di collisione prevista stanno dimostrando alti livelli di performance. Uno dei più grandi focus si è rivolto sui sistemi di sicurezza potenziati dall’Autopilot, come il sistema di mantenimento della corsia e l’avviso di collisione in punti ciechi.”

La Model 3 ha ottenuto un punteggio di 94 su 100 nella sicurezza.

I test di Euro NCAP hanno evidenziato inoltre un punteggio di 96% nella protezione dei passeggeri adulti e bambini.

Avery sostiene inoltre che tali risultati godono dei vantaggi del veicolo elettrico: “Si è fatto un gran lavoro nello sfruttare i vantaggi strutturali di un veicolo elettrico a proprio vantaggio. Le performance nell’impatto sono migliorate dall’assenza di un motore endotermico e un basso baricentro.”

Restate connessi per scoprire le prossime NEWS sul mondo della mobilità sostenibile e sul Festival CI.TE.MO.S. che avrà luogo a Vicenza tra il 4 ed il 12 ottobre.

E non dimenticate di seguirci su Instagram per rimanere sempre aggiornati sul mondo dell’elettrico.

VOLKSWAGEN SVELA UN RETROFIT ELETTRICO DEL CELEBRE TYPE 2

Volkswagen, in occasione del ventesimo anniversario del proprio centro di ricerca di elettronica (Electronics Research Laboratory) in California, ha svelato un concept di retrofit elettrico del famosissimo microbus Type 2.

VW ha annunciato la rinomina del laboratorio in “Innovation and Engineering Center California (IECC)” e  l’estenzione del suo ruolo come cuore dell’espansione nelle risorse ingegneristiche del marchio nel Nord America.”

Scott Keogh, presidente e CEO di VW Group America, afferma: “ Il futuro di VW Group sarà definito dal nostro successo nello sviluppo di nuove tecnologie disegnate per soddisfare i bisogni dei nostri clienti.”

Per l’occasione, grazie alla collaborazione con Electric GT, un’azienda californiana specializzata nei retrofit, VW ha realizzato una versione elettrica del microbus Type 2 del 1962.

Tuttavia questo è un esemplare esclusivamente da vetrina, essendo infatti equipaggiato con una batteria da soli 10kWh, che sicuramente non le garantisce sufficiente autonomia di spostamento.

Ecco alcune chicche equipaggiate su questo esemplare:

  • Un sistema di sospensioni che consente al veicolo di alzarsi quando il pilota si appresta a salire.
  • Un sistema per il riconoscimento facciale integrato con un assistente virtuale che registra e identifica l’utente.
  • Un assistente digitale di conversazione, che attraverso dei microfoni direzionali in 3 diverse zone riescono a coprire interno e prossimità esterne del veicolo.
  • Un sistema di infotainment olografico: ovvero, un display olografico integrato sul cruscotto, che genera immagini 3D senza l’uso di occhiali.

Il veicolo, che è stato rinominato Type20, è visibile allo IECC in occasione della celebrazione del ventesimo anniversario, insieme ad altri prototipi, concept e veicoli storici di VW.

Restate connessi per scoprire le prossime NEWS sul mondo della mobilità sostenibile e sul Festival CI.TE.MO.S. che avrà luogo a Vicenza tra il 4 ed il 12 ottobre.

E non dimenticate di seguirci su Instagram per rimanere sempre aggiornati sul mondo dell’elettrico.

Vuoi avere maggiori informazioni sull’evento? Parliamoci!

Iscriviti alla newsletter