4 / 12 OTTOBRE 2019 - VICENZA

TOYOTA A TOKYO PER LE OLIMPIADI DEL 2020

Ecco svelate le prime immagini e specifiche dei 200 shuttle elettrici che Toyota sta costruendo apposta per le Olimpiadi che si disputeranno a Tokyo nel 2020, denominati APM (Accessible People Mover).
“L’APM è un veicolo elettrico a bassa velocità e corte distanze, perfetto per il trasporto di visitatori e staff alle Olimpiadi e Paralimpiadi di Tokyo 2020. Sarà equipaggiato con 3 file di sedili, e potrà alloggiare una sedia a rotelle o una barella.”
Durante i giochi Toyota pianifica di utilizzare al massimo 200 APM, che supporteranno il trasporto di visitatori e staff attorno ai diversi edifici, dove avranno luogo eventi e competizioni anche non ufficiali.
Il costruttore non ha svelato le caratteristiche della batteria, ma sta progettando un’autonomia di circa 100 km ad una velocità massima di 19 km/h.

Tra le caratteristiche rilasciate da Toyota:

  • con la sicurezza come obiettivo, la posizione del pilota è stata centrata e rialzata, per consentire la visione dei passeggeri e assisterli nei loro bisogni individuali
  • i posti dei passeggeri sono accessibili da entrambi i lati, e il design ospita barre di sicurezza per reggere i passeggeri nelle fasi di salita e discesa. Presente inoltre un sistema per far salire e scendere agevolmente una sedia a
  • è prevista una configurazione che ospita una barella al posto della terza fila di sedili e metà della seconda. Inoltre lo spazio a bordo è pensato per consentire a due persone dello staff di sedere immediatamente affianco alla barella.

Restate connessi per scoprire le prossime NEWS sul mondo della mobilità sostenibile e sul Festival CI.TE.MO.S. che avrà luogo a Vicenza tra il 4 ed il 12 ottobre.
E non dimenticate di seguirci su Instagram per rimanere sempre aggiornati sul mondo dell’elettrico.

SHORE X CI DIMOSTRA IL VERO “POTERE DEL SILENZIO” CON LA SUA PRIMA BARCA ELETTRICA DI LUSSO

Per la creazione del primo prodotto X Shore, il milionario Svedese Konrad Bergstrom ha dichiarato d’aver preso ispirazione da Tesla.
Ecco a voi Eelex 8000: la primogenita di casa X Shore, azienda produttrice di veicoli nautici completamente elettrici.
Bergstrom ha detto: “l’acqua è 784 volte più densa dell’aria e serve molta più potenza rispetto a far rotolare un’auto su una strada piatta. È come guidare tutto il tempo su una salita di 45°”.
Hanno dovuto sviluppare appositamente scafo e motore per una maggiore efficienza, e immagazzinare abbastanza corrente da darle una autonomia importante.
L’autonomia dichiarata è attorno alle 100 miglia nautiche. “Ogni modello X Shore possiede interni modulabili e uno scafo ottimizzato per il passaggio attraverso l’acqua. Accelerazione formidabile, accoppiata ad elevata velocità e performance nelle distanze lunghe sono essenziali per le imbarcazioni moderne”.
Il vero potere di questo mezzo, però, sarà il silenzio: infatti l’unico suono che sentirete a bordo sarà dato dallo spostamento dell’acqua.

Restate connessi per scoprire le prossime NEWS sul mondo della mobilità sostenibile e sul Festival CI.TE.MO.S. che avrà luogo a Vicenza tra il 4 ed il 12 ottobre.
E non dimenticate di seguirci su Instagram per rimanere sempre aggiornati sul mondo dell’elettrico.

HARLEY DAVIDSON LANCIA LIVEWIRE: IL PRIMO MODELLO ELETTRICO DELLA CASA

La mobilità elettrica è un fenomeno dilagante che, ormai, ha influenzato la maggior parte delle case motori del mondo.
Ultima tra queste è Harley Davidson, che con il nuovo modello LiveWire strizza l’occhio sia agli appassionati del marchio, che ai nuovi green movers, promettendo non solo stile ma soprattutto altissime prestazioni.

Il primo modello elettrico della casa potrà offrire un’autonomia di 235km, accelerazione da 0 a 100km/h in circa 3,3 secondi e una batteria da 15kw/h, per una potenza di 78Kw (all’incirca 105 cv) ed una velocità massima di circa 177 km/h.
Sarà inoltre possibile selezionare tra la possibilità di ricarica rapida da torretta, ottenendo l’80% in 40 minuti ed il 100% in un’ora, oppure ricaricare il tutto comodamente dalla presa di casa in circa 10 ore.

Tra gli accessori spicca in assoluto la tecnologia Harley Davidson Connect, che consentirà al motociclista di potersi connettere al mezzo tramite app da smartphone, per poter così monitorare il piano di viaggio, l’autonomia, le attività di diagnostica e ricaricare il proprio device.
Se poi volgiamo parlare di personalizzazione delle prestazioni, sarà possibile impostare 4 diverse modalità di guida, ovvero Sport, Road, Range e Rain.

Restate connessi per scoprire le prossime NEWS sul mondo della mobilità sostenibile e sul Festival CI.TE.MO.S. che avrà luogo a Vicenza tra il 4 ed il 12 ottobre.
E non dimenticate di seguirci su Instagram per rimanere sempre aggiornati sul mondo dell’elettrico.

Vuoi avere maggiori informazioni sull’evento? Parliamoci!

Iscriviti alla newsletter